Diritto societario, quando è necessaria l’assistenza di un avvocato esperto

Diritto societario, quando è necessaria l’assistenza di un avvocato esperto

Lo Studio Legale Adamo è uno dei maggiori studi professionali di Bologna in grado di offrire una consulenza in diritto societario.

Lo studio fornisce un’assistenza completa per ogni tipo di operazione societaria, oltre alla difesa in controversie tra i soci e gli amministratori di una società.

Consulenza in diritto societario

La nomina di un avvocato specializzato in diritto societario si rende necessaria in caso di controversie insorte tra le figure operative di una società, ovvero tra amministratori, soci, creditori e dipendenti.

L’amministratore, ad esempio, potrebbe essere tenuto a rispondere civilmente (mediante un risarcimento), nei confronti della società in cui prestava la propria opera, per l’ipotesi in cui gli venissero contestati comportamenti dannosi per la stessa. Fra i comportamenti per cui l’amministratore potrebbe essere sanzionato rientrano la violazione del conflitto di interessi, la mala fede e la mala gestio, riguardanti gravi irregolarità poste in essere da costui.

Un ulteriore esempio di conflitti interni alla società è quello riguardante il disaccordo fra i soci relativo all’approvazione del bilancio o alle votazioni del Consiglio di Amministrazione, ma anche nelle ipotesi di violazioni di legge o dello Statuto costitutivo della società.

Controversie societarie

Nel caso in cui vi siano delle attività poste in essere dall’amministratore che portino a presupporre che lo stesso stia agendo non a tutela della società, bensì in conflitto di interessi con la stessa, è possibile rivolgersi ad in consulente in diritto societario che possa studiare in maniera approfondita la situazione e chiarire ogni dubbio circa la responsabilità in capo a quest’organo.

Può aversi conflitto di interessi quando un soggetto, che riveste la carica di amministratore in diverse società, conclude, fra le stesse, specifici contratti ritenuti non equi per una di queste.

All’interno di una società, il ruolo di amministratore può essere rivestito da due soggetti differenti, pertanto, potranno aversi due figure: l’amministratore in carica e l’amministratore di fatto.

L’amministratore di fatto è colui che viene incaricato degli stessi poteri in capo all’amministratore in carica, ma ciò, talvolta, può portare alla nascita di veri e propri contenziosi. Infatti, in caso di controversie insorte tra la società e un creditore esterno, l’amministratore di fatto può essere formalmente citato in giudizio in rappresentanza della stessa.

Una sentenza non è l’unico atto che può definire un contenzioso.

In campo societario le controversie societarie possono essere risolte anche con un arbitrato, un tribunale privato, presieduto da arbitri che rivestono il ruolo di giudici.

L’arbitrato è una soluzione preferibile rispetto ad un vero e proprio giudizio dinanzi a dei Magistrati in quanto consente una risoluzione celere della controversia.

Una controversia, pur definendosi mediante un arbitrato, deve essere esaminata e studiata da un esperto in diritto societario, il quale potrà fornire indicazioni utili per il conseguimento di un obiettivo favorevole.

Non solo controversie

L’assistenza societaria legale è necessaria non solo in caso di controversia, ma anche in ipotesi di fusioni, scissioni e procedimenti di opposizioni a queste.

Infatti, a seguito di modifiche all’assetto societario i creditori sociali esterni potrebbero opporsi a tali procedure in quanto ritenute lesive dei loro interessi.

Inoltre, una consulenza in diritto societario può essere richiesta anche dai soci di minoranza i quali, avendo pochi diritti, spesso e volentieri viene privato dell’esame della documentazione amministrativa della società.

Infine, lo Studio Legale Adamo presta la sua attività di consulenza e assistenza anche per la redazione di contratti e atti, quali, ad esempio, lo statuto costitutivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.