Depuratore a osmosi inversa: acqua pura dal rubinetto di casa

Depuratore a osmosi inversa: acqua pura dal rubinetto di casa

Quanto spende in media all’anno una famiglia in pacchi di acqua da bere? La risposta è tanto. Come tanta è anche la quantità di plastica che si produce in casa, non solo quella dovute alle bottiglie o bottigliette d’acqua, ma anche quella delle confezioni di cibo e prodotti per il bagno. Insomma, non ci si pensa spesso, ma oggi è possibile procurarsi ottima acqua potabile semplicemente dal rubinetto di casa grazie ai depuratori osmotici a inversione.

Ma cosa sono?

Si tratta di un piccolo elettrodomestico che ti permetterà di ottenere in casa acqua perfettamente pura e potabile in pochissimi minuti.
Per riuscirci, questa tecnologia si avvale del processo dell’osmosi inversa, che non include in alcun modo sostanze chimiche, bensì un meccanismo di filtraggio che sfrutta l’osmosi inversa (appunto) per eliminare dall’acqua detriti e sostanze che potrebbero nuocere alla salute una volta ingerite.

Il meccanismo dell’osmosi inversa

Nell’osmosi classica, il fluido meno concentrato passa in quello più concentrato, ossia più ricco di sostanze che lo compongono, fino a mescolarsi completamente formando un unico liquido.

Nell’osmosi inversa, invece, la pressione che viene fatta sul fluido è talmente forte che ne provoca un’inversione verso una prima membrana semipermeabile, che serve per filtrare i detriti più grandi presenti all’interno nell’acqua, come sabbia, terriccio, piccole alghe. Una volta superata la prima membrana, l’acqua passerà ulteriormente in un altro filtro fatto in carboni attivi, che depurerà e purificherà l’acqua dalle sostanze più piccole come batteri o pesticidi, pericolosi per la salute della persona.
A completamento del ciclo dell’osmosi inversa, il liquido si troverà a passare un ultimo filtro, sempre fatto in carboni attivi, che ne equilibrerà il sapore, rendendo l’acqua perfettamente potabile come quella acquistata in supermercato.

Inoltre, il depuratore ad osmosi inversa è dotato di una manopola regolatrice della quantità di sali minerali che possono essere immessi nell’acqua. Questo fa sì che il gusto dell’acqua possa essere regolato a piacimento, per un’esperienza soddisfacente a 360°.

Acqua frizzante oppure fredda: si può fare

Anche una cosa “semplice” come l’acqua può non sempre accomunare i gusti di tutti.
Questo perché anche l’acqua può avere sapori diversi, come anche la temperatura, oppure ancora consistenze o bollicine differenti.
Proprio in base a queste caratteristiche, alcune acque possono risultare più dissetanti di altre.

Oggi è possibile ottenere acqua frizzante anche in casa, grazie al cosiddetto frigogasatore. Si tratta di un dispositivo che si aggancia direttamente al sistema idrico domestico ed è in grado di trasformare l’acqua pure del depuratore osmotico in acqua frizzante in pochissimi minuti.

Benefici dell’acqua osmotizzata

Anche i più scettici si convinceranno della praticità del depuratore a osmosi inversa.
L’acqua osmotizzata è perfettamente potabile, non ha odori o sapori particolari, a meno che non si voglia renderla più ricca di sali minerali grazie alla gestione autonoma del gusto e il suo tasso di residuo fisso va tra i 50 mg ai 500 mg.
Praticamente è il contrario della cosiddetta acqua “dura” eccessivamente ricca di calcare e pesante da deglutire.

Non è insolito che nelle grandi città l’acqua non sia potabile, oppure, nel caso in cui lo fosse, si è sempre piuttosto restii a fidarsi completamente. Questo perché il sistema idrico nazionale, pur mettendo a disposizione la potabilità dell’acqua, non garantisce una pulizia o una manutenzione regolare delle tubature, che potrebbero rilasciare nell’acqua sporco e detriti impercettibili, ma comunque dannosi.

Anche per una diuresi regolare e per una corretta espulsione delle tossine dall’organismo, l’acqua depurata è davvero un toccasana.

Vantaggi dell’acqua “fatta in casa”

Oltre ai benefici sulla salute, avere un elettrodomestico che ti produce acqua limpida da bere direttamente in casa, ci sono sicuramente dei ritorni vantaggiosi dal punto di vista economico.
C’è sicuramente un risparmio sulla spesa familiare, in quanto non sarà più necessario acquistare pacchi di acqua al supermercato. Ma un altro vantaggio da non trascurare è quello ecologico, specialmente in tempi come questi, in cui le normative sulla raccolta differenziata e sull’utilizzo della plastica stanno diventando sempre più severe.
Risparmio ed eco-sostenibilità sono due motivi sufficienti per rendere il depuratore a osmosi inversa un must have casalingo.