Animazioni 3D: consigli su come iniziare

Animazioni 3D: consigli su come iniziare

Dai film di animazione più popolari fino ai nostri videogiochi preferiti, l’animazione 3D è diventata una parte essenziale delle nostre vite. La tecnologia migliora, e così le grafiche diventano sempre più vive, più nitide e più geniali. Ricordi il film Polar Express, uscito nel 2004, e tutte quelle persone che lo trovarono addirittura disturbante a causa del realismo delle animazioni in 3D? Bene, oggigiorno invece le animazioni iperrealiste sono diventate la normalità. Il settore dell’intrattenimento, però, non è l’unico a creare animazioni 3D: anche la medicina, l’educazione, l’architettura e la pubblicità ne fanno ampio uso. Le animazioni 3D sono amate perché particolarmente stimolanti, attraenti e comunicative.

Come creare animazioni 3D

Come si realizza un’animazione in 3D? La preproduzione non è molto diversa da quella delle animazioni in due dimensioni. Comincia con lo sviluppo di un argomento, o un copione grafico, il bozzetto dei personaggi in 3D, la creazione dei disegni di fondo ed il fissaggio delle basi per il processo di produzione. Si tratta di un procedimento complesso, e che richiede un software per animazione 3D all’avanguardia.
Prima di poter avere una scena che funzioni, con personaggi e interazioni, devi costruire un oggetto in 3D. Come abbiamo già detto, gli oggetti si basano su dei modelli informatici in tre dimensioni, nei programmi per animazione 3D. Un modello di base è un insieme di punti, di linee e di curve disposte in modo tale da creare un oggetto. Un computer vede i modelli come semplici forme geometriche: finché non si aggiungono colori e dettagli sembra un manichino inanimato. Una volta che i personaggi 3D sono pronti, è ora di collocarli nelle loro rispettive scene e animare i loro movimenti con i programmi per animazione 3D. Le prime tappe del processo di animazione sono molto difficili, i movimenti e le transizioni risultano infatti bruschi. L’ultima fase del processo di produzione è il rendering: il momento in cui l’animazione viene finalizzata e, poi, esportata. Anche qui viene richiesta moltissima attenzione, per far sì che il risultato finale sia il migliore.

Consigli e trucchi per l’animazione in 3D La tecnologia cresce e proprio per questo motivo ci sono costanti aggiornamenti, nuovi programmi per creare animazioni 3D, e a volte potrebbe essere troppo difficile rimanere al passo con i tempi. Una volta che hai trovato il programma per creare animazioni 3D che fa al caso tuo, cerca di familiarizzarci, di imparare i trucchetti e di personalizzare le funzionalità, e di rimanere sempre aggiornato. Come animatore 3D, probabilmente avrai già notato che molta parte dell’ispirazione viene dalla vita normale. Dopo tutto, il tuo obiettivo è far sì che i personaggi e gli oggetti siano più realistici possibile. Il miglior modo di imitare la vita reale è, ovviamente, conoscerne il funzionamento. Cerca di studiare e osservare la fisica della vita quotidiana, per poi farla confluire nelle tue animazioni 3D. questo, non significa che tu debba ottenere una laurea in fisica, ma basta semplicemente fare attenzione ai dettagli e conoscere i difetti della gravità. Se la tua animazione in 3D include anche personaggi umani o comunque espressivi, devi dedicare abbastanza tempo all’animazione facciale. È difficile immedesimarsi in un personaggio animato se questo non esprime i suoi sentimenti in maniera umana. Le animazioni 3D sono in grado di coinvolgere proprio per il loro elevatissimo grado di verosimiglianza con la vita reale. Un altro modo per creare animazioni 3D facilmente è quello di pensare prima alla base e poi ai dettagl. Se vuoi farti conoscere, ti consigliamo poi di utilizzare il demo reel, ovvero una rassegna delle tue animazioni 3D migliori da mostrare agli altri.

Come scegliere un programma per animazioni 3D

La varietà di software di animazione 3D può sembrare addirittura spaventosa, ma il tuo livello di abilità ti aiuterà a ridurre le scelte disponibili. Tra tutti i programmi per creare animazioni 3D, ti consigliamo di scegliere quelli più basici se sei un principiante, oppure di scegliere soluzioni più complesse e se hai già esperienza nel campo. La maggior parte dei software per animazione 3D offre delle prove gratuite, per cui ti consigliamo di approfittarne il più possibile prima di prendere una scelta. Specificare le tue necessità di animazione 3D è un’altra tap a fondamentale per scegliere il software più adatto alle tue esigenze. Hai bisogno di funzionalità specifiche? Hai bisogno di effetti visivi epici, di un rendering in tempo reale, di uno strumento specializzato in modelli umani o per il disegno di prodotti? Tutti questi dettagli andranno ad influire significativamente sulla scelta di programmi di animazione 3D, dal momento che le possibilità che offrono variano da software a software. Se non vuoi sin da subito scaricare un programma per animazione 3D sul tuo computer, devi sapere che online sono disponibili numerosi tool che ti aiutano a creare disegni animati, vide educativi o piccoli spot pubblicitari di prodotti. Se non hai esigenze eccessivamente complesse, ti consigliamo di utilizzare questa soluzione, a dispetto dei Se non hai esigenze eccessivamente complesse, ti consigliamo di utilizzare questa soluzione, a dispetto dei programmi per animazioni 3D, che potrebbero rallentarti di molto il computer. Buon divertimento, e ricorda: creare sempre!

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *